user_mobilelogo
No result...

 

Data:

Domenica 12 Maggio 2024 

M. Fior 

Dislivello:

600 mt. - Durata: 4 ore + soste - Lunghezza: km. 13 km.   

Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 7.20 - Partenza ore 7.30

Bar-ristorante al Turcio (rotonda Asiago-Gallio) ore 8,15 

Referente:

Michela Gasparotto (cel. 333.1158896) e Sergio Peruzzo (cel. 333.7359126) 

Alle h. 8,30 partenza per località Mellette di Gallio dove troveremo presso la Ski-area un ampio parcheggio e punto di partenza dell’escursione (attenzione che il Bar sarà chiuso questo week-end).
Consiglio, per chi vorrà fare colazione al “TURCIO”, di arrivare un po’ prima, in modo da partire tutti in orario.

Per il pranzo abbiamo riservato circa 20/25 posti presso “Malga Spill” a 5 min . di strada direzione Gallio dove ci aspettano alle 13.30.
Menù che comprende un bis di primi, un secondo e contorno, dolce e caffè al prezzo di 30€ (bibite escluse).
Per chi vorrà pranzare in malga, chiediamo conferma entro martedì 7 maggio
Seguiranno ulteriori informazioni via Watsapp.

Itinerario fra peculiarità geologiche (Città di Roccia) e della Grande Guerra dalla Valle di Campomulo all’area di Monte Fior e Monte Castelgomberto.

Dal grande parcheggio a fianco degli impianti sciistici della Ski Area Le Melette si risale una poco pendente pista da sci fino a raggiungere la dorsale delle Melette presso Malga Ristecco dove la vista si apre sul territorio circostante.
Scesi sul versante opposto, si segue uno stradello sterrato fino a giungere a Bocchetta Slapeur e, poco oltre, all’omonima malga.
Per sentiero (segnavia 861) si risale il pendio fino ad una barriera di rocce calcaree denominate “Città di roccia” dove si imbocca, in senso antiorario, un piacevole percorso che porta alla Casera Montagna Nova.
Si continua sull’ampia dorsale sud del Monte Spil, con bella vista su Asiago.
Proseguendo sul panoramico tracciato, si perviene prima su Monte Spil poi su Monte Fior.
Di seguito, passando a fianco di una galleria che faceva parte delle difese italiane della Grande Guerra, si scende a Selletta Stringa.
La successiva lieve salita al Monte Castelgomberto è caratterizzata dalla evidente pavimentazione calcarea e dalla notevole presenza di trincee e postazioni belliche.
Si ritorna in pochi minuti a Selletta Stringa poi si prosegue chiudendo l’anello del sentiero 861.
Ripercorrendo il tracciato dell’andata, si scende a Malga Slapeur per poi tornare a Malga Ristecco e, infine, al punto di partenza.

 

Album 2023-24

Album 2022-23

Album 2021-22

Album 2020-21

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok