default_mobilelogo

Data:

(Domenica 14 giugno 2015) - Escursione confermata per domenica 21 giugno con gli orari sottoriportati. Si precisa che la Malga Erera è funzionante come posto di ristoro.  

Piani Eterni 

Dislivello:

1.050 mt. - Durata 5 ore e mezza  

Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 7.00 - Partenza ore 7.10

Pove del Grappa - Birreria ai Trenti ore 7.30                                                                                                         

Capogita:

Giancarlo Ferraro  

Luciano Magrin (cell. 338.7689438)

 

L’escursione parte dai pressi dell’Albergo Boz in Val Canzoi. Il luogo di partenza si raggiunge via Valsugana, galleria di Arsiè, Feltre, Villabruna, Soranzen, dove si prende a sinistra seguendo la stradina per una decina di km.. Colazione prevista al Ristorante Val Goccia – Cismon del Grappa.


Lasciate le auto sul parcheggio (m. 645 ca.) – spesso affollato – sulla destra poco prima dell’Albergo Boz, si prosegue sulla strada asfaltata per pochi minuti, prima di prendere sulla destra un sentiero scorciatoia che ci porta sopra la diga del lago della Stua (m. 703). Da lì si segue la carrareccia sv. 806 che costeggia la sponda occidentale del bacino artificiale, si attraversa il torrente e si raggiunge un bivio a q. 770 ca. (30 minuti dalla partenza), dove si prende a destra la mulattiera sv. 802. La mulattiera, lastricata in diversi tratti, sale decisamente in mezzo ad un bosco misto, con prevalenza di faggi. Poco oltre q. 1.000 una serie di 8 stretti tornantini ci fanno guadagnare quota in fretta; altri tornanti ci portano poi sotto ad una paretina rocciosa a q. 1.250 ca., dove in una piccola nicchia c’è un crocefisso. Dopo altri tornanti si arriva ad un bivio a q. 1.417 (1 ora e mezza dal precedente bivio) dove si presentano due possibilità. Noi prenderemo a sinistra (a destra il nostro sentiero di discesa) seguendo lo stretto intaglio di una vallecola spesso umida e scivolosa e con alcuni salti rocciosi; passiamo accanto ad una vecchia casera ormai crollata e dopo circa 45 minuti si apre alla nostra vista l’ampia distesa verde dei Piani Eterni. Una tranquilla camminata di una decina di minuti ci porta infine nei pressi della Malga Erera Brendol, dove sosteremo per il pranzo al sacco o, se le bestie sono già all’alpeggio, approfitteremo dell’ospitalità dei titolari dell’agriturismo.
Il ritorno avverrà per la mulattiera che risale verso il Dosso del M. Covolada e scende al bivio di q. 1.417, da dove seguiremo interamente il percorso di andata (complessivamente circa 2 ore e mezza).

L’escursione, seppur un po’ lunga e con un certo dislivello, non presenta particolari difficoltà, si svolge su percorso ombreggiato ed è affrontabile da tutti anche se richiede un minimo allenamento.

Album 2017-18

Album 2016-17

Album 2015-16

Album 2014-15

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok