default_mobilelogo
No result...

Data:

12 maggio 2013

Dislivello:

620 mt. - Durata: 5 ore e mezza + soste

Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 8,00 - Partenza ore 8,15

Caerano di San Marco - Pasticceria La Torinese ore 9.00

Milies ore 9.30

Capogita:

Claudio Ceccato e Eva Nardulli

Partenza giro: ore 9.45 dalla piazzetta di Milies – ore 10.00 osteria Romolet

Si arriva a Milies percorrendo in direzione Feltre e Belluno, prima la destra Piave fino al ponte che attraversa il fiume in direzione di Segusino; entrati a Segusino si seguono le indicazioni per Milies e Stramare.

Milies è un piccolo borgo a 680 m s.l.m. nel Comune di Segusino, incuneato in una piccola vallata, poco conosciuta, chiusa a nord dal Monte Doc e ad est dal Monte Cesen; dopo l'abbandono dei due principali borghi, Milies e Stramare, a causa dell'emigrazione, la zona è in corso di riqualificazione e di recupero di piccole case in pietra, suggestive e caratteristiche. A Milies è bello perdersi nelle piccole vie, scoprendo scorci, piccole casupole, la chiesa, l'abbeveratoio-fontana, per avere idea della vita presente nel borgo fino alla fine degli anni 40 e 50 del secolo scorso.

L'escursione è ad anello ed inizia al centro di Milies nella piazzetta della fontana, prosegue alla scoperta delle piccole vie e si dirige poi a nord verso l'osteria Romolet, seguendo la strada asfaltata che poi prosegue verso est. Al termine della strada asfaltata inizia la lunga salita costante di tre ore verso il Monte Doc, a quota 1300 metri, lungo una larga carrareccia, un po' sotto grandi alberi e a volte in pieno sole fino a raggiungere la sommità, dove su prati e pascoli la vista spazia a 360 gradi sulle Vette Feltrine, sul Grappa, sul Piave, i Colli Asolani, il Montello, il Cesen, ecc.
Si incrociano i sentieri 1010 e 1005 ma l'escursione segue un percorso cosiddetto “Ndar e tornar dal Doc” opportunamento segnalato da apposita cartellonistica.

Lungo il percorso non vi sono particolari manufatti ma una natura rigogliosa e ricchissima di piante e fiori...bucaneve, campanelle, primule, pervinche, polmonarie, giacinti, crochi, denti di leone, violette, ellebori, narcisi, ecc.

Sulla sommità alcune pozze d'acqua brulicano di rane, rospi e salamandre e, fissando il cielo, si intravedono numerosi piccoli rapaci.

La sosta per il pranzo è prevista a ridosso della Malga DOC, su un magnifico prato, in prossimità di un delizioso boschetto di abeti; si prevede una sosta di un'ora e mezza circa con partenza per il rientro alle 14.30 circa.

Dopo il pranzo la via del ritorno è tutta in discesa, costante per circa 2 ore tra prati, sentieri sassosi e comoda carrareccia che ci riporta, dopo una bella camminata in costa con vista sul Piave, presso le località Col da Fì, Poset e Miliane, al centro di Milies, davanti all'Osteria Romolet.

L'escursione di 13 chilometri totali è lunga e impegnativa ma adatta a tutti, non ci sono strappi né in salita né in discesa; non ci sono tratti esposti o pericolosi; occorre solo cercare di restare compatti perchè non vi è un vero e proprio sentiero CAI di riferimento.

Si raccomandano:
- scarponcini da trekking per la presenza di zone sassose;
- una buona scorta di acqua perchè lungo tutto il percorso non c'è la possibilità di rifornirsi;
- una buona giacca antivento perchè arriviti in prossimità della cima c'è spesso un bel vento fresco;
- un copricapo per i numerosi tratti esposti al pieno sole.

Il pranzo è al sacco con la solita certezza dei generosi cantinieri del CIR... procuratevi i bicchieri!!

Album 2017-18

Album 2016-17

Album 2015-16

Album 2014-15

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok