default_mobilelogo
Data: 28-29 luglio 2012
Dislivello:

1° giorno: salita 650 mt., discesa 200 mt. - Durata: 4 ore

2° giorno: solo discesa, anche se lunga (1.450 mt.), con qualche

saliscendi nella parte finale - Durata: 4,30 ore

Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 6,30 - partenza ore 6.40

Birreria ai Trenti - Pove del Grappa ore 7.00

Capogita: Luciano Magrin (cell. 338.7689438)

Luogo dell’escursione è il massiccio dello Sciliar compiendo un anello con partenza ed arrivo in loc. Siusi – stazione a valle cabinovia Alpe di Siusi (m. 1.015).

La località di partenza si raggiunge in auto via Trento, Autostrada del Brennero (sosta per colazione all’autogrill Paganella Est), uscita Bolzano Nord, Fiè allo Sciliar.

1° giorno (sabato 28 luglio):
Con la cabinovia (costo €. 9,50) si sale in loc. Compaccio e da lì si prosegue in seggiovia (costo €. 5,50) fino all’Albergo Panorama (m. 2.011).
Dall’Albergo si prende il sent. sv. 2 che prima per prati fioriti in leggera salita e poi con lunghi tornanti su terreno più roccioso sale alla Forc. Denti di Terrarossa (m. 2.499 – h. 1.45 - ampio panorama sulle cime delle Dolomiti). Una breve cengia in 15 minuti ci porta poi al Rif. Alpe di Tires (m. 2.440), sull’omonimo passo, per il meritato pranzo al sacco o in rifugio.


Nel pomeriggio proseguiamo per il sent. sv. 3-4 che in saliscendi ci porta in un paio d’ore, fra prati fioriti e scorci mozzafiato, al Rif. Bolzano (m. 2.457), dove è previsto il pernottamento (costo mezza pensione €. 37,00 soci CAI, €. 42 non soci - obbligatoriosacco lenzuolo).
Se qualcuno vuole godere di uno sguardo a 360° sulle cime circostanti in 15 minuti può salire sul vicino M. Pez (m. 2.563 - Merita veramente!!!).

2° giorno (domenica 29 luglio):
Dopo la colazione, verso le ore 9.00, si prende il sent, sv. 1 (Via degli Armenti) che in un’ora ci porterà alla M.ga Seggiola (m. 1.940). Lì inizia il tratto più suggestivo dell’intera escursione: si camminerà su un’infinita successione di tronchi di legno posti sopra un torrente sul fondo di un canyon con alte pareti strapiombanti (il sentiero, chiamato dai locali Knüppelweg, ha una notorietà che travalica i confini dolomitici; da un paio d'anni lo stesso è normalmente chiuso perlavori, ma il Comune di Fiè ci ha assicurato la percorribilità negli weekend). Si giunge in tal modo – in circa 45 minuti – al bivio denominato Peter trag (m. 1.670), da dove proseguendo sempre per il sent. sv.1 – in un’ulteriore ora e mezza – si raggiunge il Laghetto di Fiè (m. 1.056), dove è prevista la sosta pranzo (presenza di posti di ristoro e pontile dove prendere il sole).


L’escursione termina con una tranquilla passeggiata nel bosco (Selva di San Vigilio), sotto le pendici settentrionali dello Sciliar, di circa 1,15 ore che ci riporta alla stazione a valle della cabinovia Alpe di Siusi (m. 1.015), dove il giorno precedente avevamo lasciato le auto.

Posti limitati. Iscrizione con caparra (€. 10,00) fino ad esaurimento disponibilità.

Album 2017-18

Album 2016-17

Album 2015-16

Album 2014-15

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok