default_mobilelogo

Dislivello:

Data: 9 ottobre 2011
 

950 mt., riducibili a 690 mt. tralasciando Malga Agnerola -

Durata: 4.45 ore, riducibili a 3.30 ore.

Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 7.15 - Partenza ore 7.30

Birreria Ai Trenti - Pove del Grappa ore 8.00

Capogita: Antonio Chiarotto

Si percorre la Valsugana per seguire poi le indicazioni per Passo Rolle – Fiera di Primiero. A Lamon ci si ferma per la colazione al Bar alle Fontane. Prima di Imer si imbocca la nuova tangenziale e seguendo le indicazioni per il Camping Calavise ci si porta all’omonima località (640 mt.) dove si lasciano le auto.

Si imbocca ora la ripida stradina (indicazioni per Vederna sv. 736) che si addentra rapidamente alta sul fianco sinistro della Val Noana e porta in breve al Capitel de la Pausa (882 mt.) da dove si può godere di un bel panorama sulle retrostanti Pale di San Martino; proseguendo sulla stradina si giunge ai Masi San Paolo (1.011 mt.) , ove si ha un bel colpo d’occhio sulla Val Noana, il Colsent, Passo Finestra ed il Monte Zoccarè. Si arriva poi alla stretta rocciosa del Salton della Val Caora ove il Rio Vederna forma una cascatella. La strada scavata sotto la parete del Col Camoz, lascia intravvedere le opere difensive risalenti al 1915. Poi il percorso si addolcisce in un valloncello erboso, passa accanto alla sorgente “Ciòda” e porta ad un bivio nelle vicinanze di un crocefisso (1.261 mt.). La strada prosegue a destra e porterebbe al Piano Grande Vederna e al rifugio. Qui se qualcuno è stanco può proseguire per la stradina e portarsi subito al rifugio (risparmiando 260 mt. di dislivello in salita). I più volonterosi proseguiranno sul fondo del valloncello e dopo essere rientrati nel bosco e percorso alcuni tornanti, sbucheranno sugli ampi pascoli di Malga Agnerola, che in breve verrà raggiunta (m. 1.576 – h. 2.45-3.00).
Il luogo, ai piedi del versante settentrionale del Pavione e del Vallazza, è molto aperto e si gode uno stupendo panorama sulle Pale di San Martino e sul Cimonega. Dalla Malga per strada o per le numerose scorciatoie si scende in breve all’insenatura dove è  il Rif. Vederna (1.314 mt. – h. 3.15-3.30), posto sul margine occidentale dello stupendo Piano Grande, un ripiano erboso costellato da masi.
Il ritorno avviene per la stradina che si prende al rifugio, attraversa il piano e dopo un breve tratto di discesa si ricongiunge con il percorso dell’andata al bivio di q. 1.261, e proseguendo sempre per la stessa si ridiscende a Imer (h. 4.30-4.45).

Note: gita sconsigliata in caso di pioggia. A seconda del tempo meteo si può abbreviare il percorso tralasciando la Malga Agnerola.

Album 2017-18

Album 2016-17

Album 2015-16

Album 2014-15

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok