default_mobilelogo
No result...
Data: 25-26 giugno 2011
Dislivello:

1° giorno: salita 350 mt. e discesa 850 mt. - durata 5 ore

2° giorno: salita e discesa mt. 350 - durata 5 ore

Ritrovo : Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 6.50 - partenza ore 7.00
Capogita: Armando Parolin e Marta Casonato

Ritrovo inizio campo base: Casa alpina S. Fosca alle ore 9,30.
Difficoltà : Media
Equipaggiamento : Da escursionismo. Raccomandati scarponi,bastoncini per tratti di discesa lunghi .
===============================================================================================
Itinerario per arrivare alla Casa alpina di S. Fosca:
La strada consigliata per arrivare a S.Fosca di Cadore è quella che passa per Agordo, Alleghe,Caprile e Selva di Cadore.
===============================================================================================
I° Giorno.
Passo Giau - Rif.Palmieri - S.Fosca
Tempo percorrenza……………..: 5 ore + sosta al rifugio Palmieri
Dislivelli………………………..: in salita 350 mt – in discesa 850mt
Partenza dal parcheggio di Passo Giau………..:ore 10,30

L’escursione ha inizio dal parcheggio di Passo Giau quota 2.236mt. prendendo il sentiero n.436 che porta dopo un primo tratto pianeggiante ad una salita fino alla Forcella Giau quota 2.360mt.. Si continua, tra marmotte e flora alpina in fioritura, per il sentiero n.436 bis ai piedi dei Lastòi de Formin fino alla Forcella Ambrizzola quota 2.276mt..
Alla forcella prendiamo il sentiero n.434 che in leggera discesa porta al Lago Fedèra a quota 2.046mt. dove ci fermiamo per la sosta pranzo al Rif.Palmieri.
Dopo la sosta si ritorna alla Forcella Ambrizzola e scendiamo per il sentiero n.G-436 che passa per il sito archeologico di Mondeval, dove è stata rinvenuta una Sepoltura Mesolitica, e continuiamo verso il fondo valle sul sentiero n.466 costeggiando il Rio Ambrizzola che porta fino alla casa alpina a S. Fosca dove siamo alloggiati.

Uscita di sabato in notturna.
La sera stessa dopo aver cenato in compagnia prendiamo le auto e ci trasferiamo in 15 minuti in località Sottoguda per visitare i Serai di Sottoguda: una suggestiva passeggiata su strada asfaltata pedonale illuminata a pavimento che si snoda in un canyon fra le montagne, sperando in un cielo stellato, con percorrenza per mezz'ora fino alla località Malga Ciapela.
Ritorniamo alle auto per rientrare alla nostra casa alpina di S. Fosca per la notte.

II° Giorno
Sveglia in casa alpina alle ore 7,30 e colazione.
Partenza in auto per Passo Giau alle 8,30 solo con zaini e scarponi per la giornata.
Passo Giau – Averau – Nuvolau – Cinque Torri – Passo Giau
Tempo percorrenza……………..: 5 ore + sosta al rifugio Scoiattoli/rifugio Cinque Torri
Dislivelli………………………..: in salita 350 mt – in discesa 350 mt
Partenza dal parcheggio di Passo Giau………..:ore 9,15

L’escursione ha inizio dal parcheggio di Passo Giau prendendo il sentiero n.452 che ci porta in alla forcella Nuvolau a quota 2.413mt .. Alla forcella si prende il sentiero n.439 e si arriva al Rifugio Nuvolao a quota 2.575 mt. da dove confidando, speriamo, nel bel tempo si può ammirare un paesaggio a 360° su tutte le cime delle Dolomiti.
Dopo una breve sosta si torna indietro scendendo per il sentiero n.439 fino al Rif. Scoiattoli quota 2.225 mt. dove ci fermiamo per il pranzo.
Nelle vicinanze si possono visitare le postazioni, i ricoveri e le trincee della Grande Guerra ricostruite di recente.
Si scende ancora fino al Rif.Cinque Torri a quota 2.137 mt. e prendiamo il sentiero n.443 che ci riporterà al Passo Giau dove termina l’escursione.
Buona escursione a tutti.

Album 2017-18

Album 2016-17

Album 2015-16

Album 2014-15

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok