default_mobilelogo
No result...
Data: 3 aprile 2011
Dislivello: 620 mt. - durata h. 3.20
Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 9.00 - partenza ore 9.10

Loc. Ai Trenti - Pove del Grappa ore 9.30

Capogita: Giancarlo Ferraro

Il sent. sv. 791 risulta il più a nord sulla destra orografica del Canale del Brenta. Storicamente trattasi di una delle più importanti mulattiere lastricate della zona, dove la presenza di capitelli lungo il percorso testimonia la radicata fede religiosa dei montanari.

Il luogo di inizio escursione, Piovega di Sotto (m. 200), si raggiunge seguendo la Valsugana fino al ponte di Costa, dove si passa sulla destra del fiume, che si risale fino alla fine della strada. Lì, a fianco di un capitello votivo, a qualche decina di metri dalla birreria al Cornale, inizia il percorso (ore 10.15).

Il tracciato si alza rapido sopra il grande paretone di rocca che sovrasta i ruderi dell’ex Forte Velte Tombion, dove si incontra in successione: un primo capitello abbandonato, una croce ed un Cristo, un secondo capitello dedicato alla Madonna (poco dopo una piccola palestra di roccia) ed un terzo dedicato a S. Antonio (detto dei Meneghini – m. 530 ca. – h. 1.00), oltre il quale, seguendo al bivio la mulattiera a destra (a sinistra ns. sentiero di discesa), la pendenza si attenua per un tratto, passando fra prati e appezzamenti di terra già coltivati e ora quasi del tutto abbandonati. Dopo aver ripreso a salire con maggiore pendenza, la mulattiera, piegando verso Ovest, passa prima sotto la strada provinciale, che porta a Enego, e poi la attraversa (loc. Fosse di Sotto, m. 532). Superati altri due nuclei abitati (Fosse di sopra e S. Giuseppe) si esce infine nel centro di Enego (m. 751), dove il percorso termina (h. 0.40 dal capitello dei Meneghini).
Prendendo la strada verso nord che porta in loc. Madonnina in pochi minuti si raggiunge la Trattoria Lao (m. 765 ca.), dove con modica spesa si può pranzare (necessaria prenotazione – tel. 0424.490140).

Il ritorno avviene per l’antica mulattiera (non più segnata nelle carte) che costituiva il collegamento fra l’attuale sv. 791 e l’abitato sud di Enego (dove passa il sv. 800). Essa si raggiunge attraversando il centro di Enego, passando accanto alla chiesa di S. Antonio e davanti al cimitero e seguendo infine brevemente una traccia di sentiero fino a incontrarla ad un punto segnato con due grossi massi. Prendendola a sinistra, con vista prima sulle Vette Feltrine e le Pale di S. Martino e poi sul centro di Enego, in ca. h. 1.00 dal centro di Enego, ci si raccorda al capitello di S. Antonio alla mulattiera sv. 791, che si segue poi fino a Piovega di Sotto (ulteriori h. 0.40).

Album 2017-18

Album 2016-17

Album 2015-16

Album 2014-15

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok