user_mobilelogo

 

Data:

Domenica 26 gennaio 2020 

Rif Bertagnoli 

Dislivello:

600 mt. - Durata: 5 ore e mezza - Lunghezza: 9 km.  

Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 7.00 - Partenza ore 7.15  

Referente:

Eva Nardulli (cel. 338.4831894) 

 

Colazione: Montecchio Maggiore, Caffetteria Vezzaro
Partenza giro escursionistico: ore 9.15 – Parcheggio località Molino sotto Campodalbero


Siamo nell’Alta Valle del Chiampo e a confine con il grande Parco Regionale della Lessinia, nella parte vicentina. E’ consigliabile raggiungere il luogo della partenza attraversando i comuni di Montecchio, Chiampo e Crespadoro piuttosto che percorrere le strette stradine di montagna che risalgono da Valdagno.

Si risale in circa due ore e trenta il sentiero 208 dalla piccola borgata di Molino (nei pressi di un laghetto), seguendo il corso del torrente Chiampo che si attraversa alcune volte. La salita a tratti è impegnativa ma alla portata di tutti. Dopo belle camminate nei boschi e faggete, a ridosso della foresta demaniale di Giazza e con vista sui monti circostanti, si arriva al Rifugio Bertagnoli (1225m), sotto Cima del Mesole, il Rifugio del “Dio delle Cime”; Bepi Bertagnoli è infatti lo scalatore , qui vicino morto nel 1951 travolto da una slavina, a cui Bepi Marzi ha dedicato la famosa e struggente canzone divenuta famosa e cantata da diversi Cori Alpini.
Il Rifugio si presenta nelle sue forme originarie degli anni 50 e fa parte del CAI di Arzignano che qui cura la rete sentieristica. Si puo’ arrivare anche per la sinuosa strada asfaltata ed infatti il locale è sempre molto frequentato anche perché da qui si parte per numerosi sentieri e vie ferrate.
Davanti al Rifugio si riconosce Cima della Lobbia e il Monte Telegrafo.
Dopo il pranzo si scende per il sentiero 201 attraversando boschi, prati, strade vicinali e contrade della zona, ammirando le vette circostanti e arrivando al parcheggio in circa un’ora e tre quarti.

Dovendo valutare la fattibilità dell’escursione per le condizioni atmosferiche della stagione, con il gestore ci si accorderà per la prenotazione del pranzo a ridosso della data prevista.
Prenotazione per il posto a tavola entro il giovedì prima dell’escursione (3384831894 Eva ).

Indispensabili scarponi da trekking e bastoncini e abbigliamento tecnico idoneo alla stagione invernale.

 

Album 2019-20

Album 2018-19

Album 2017-18

Album 2016-17

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok