user_mobilelogo

Data:

Domenica 24 giugno 2018 

bondone 

Dislivello:

900 mt. - Durata: 4,5 - 5 ore escuse soste  - Lunghezza 11 km. 

Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 6,50 - Partenza ore 7,00

Pove del Grappa - Birreria ai Trenti ore 7,15           

Trento - Parcheggio Zuffo ore 8,30                                                                                             

Referente:

Renzo Buglioli (cel. 347.3115143) e Michela Siviero (cel. 348.3381921)  

Difficoltà : media (impegnativa)

Partendo dal parcheggio di Trento ci si avvia in direzione Riva del Garda e dopo circa tre chilometri si gira per Sopramonte – Monte Bondone.
Percorsi ca. 15 km si arriva alla piana delle Viote (1547 m) dove parcheggiamo la macchina e comincia l’escursione.
Il Giro delle Tre Cime del Bondone è, per antonomasia, l'itinerario trekking della zona di Trento e, probabilmente, il percorso più interessante dell'intero Gruppo del Bondone - Stivo.
Come si evince dal nome, il giro tocca le tre elevazioni che cingono a sud la piana delle Viote ovvero il Cornetto (2180 m), il Doss D’Abramo (2140 m) e la Cima Verde (2102 m).
Dal parcheggio si imbocca il sentiero 607, che costeggia la torbiera e si sale lungo il sentiero, che percorre una cresta, detta Costa dei Cavai, fino a raggiungere i piedi del Monte Cornetto.
Si prosegue, salendo per il sentiero che aggira il Cornetto da ovest, per poi salire alla cima dal versante sud e quindi si scende puntando a sud-est in direzione del Doss D'Abramo.
Arrivati ai piedi del Doss D’Abramo inizia un breve tratto più avventuroso, un facile percorso attrezzato che supera una fascia rocciosa di circa 25m (salendo da Nord-Ovest) e raggiunge la piatta sommità della cima dove svetta la croce di ferro.
Dal Doss D’Abramo si scende verso Est per un comodo cavo d’acciaio che, dopo aver superato un canale roccioso inclinato ed una cengia, riconduce al segnavia 636 in direzione di Cima Verde.
La salita al Doss D’Abramo, pur breve e facile, esige l'equipaggiamento da ferrata, tuttavia gran parte degli escursionisti ne sono sprovvisti.
La salita al Doss D’Abramo è evitabile seguendo il segnavia 636 che aggira la vetta sulla sx (provenendo da Nord-Ovest) e passando alla base delle sue pareti nord.
Si prosegue verso Cima Verde percorrendo l'evidente cresta fino a raggiungere la sommità dove possiamo pranzare al sacco.
Da qui si riprende il sentiero 636 che scende decisamente in ripida discesa in direzione delle Viote. Al bivio con il sentiero per la Val del Merlo, si prende la traccia che costeggia la staccionata e il bosco e attraverso i prati delle Viote si arriva al parcheggio di partenza.
E’ un percorso di grande valore escursionistico e panoramico, garantito da magnifiche vedute sui Gruppi del Brenta, dell'Adamello, Presanella, Carè Alto, Alpi di Gavardina, Lago di Garda, Val del Sarca, Vallagarina, Valle dell’Adige: insomma un vero balcone sul Trentino a due passi da Trento.

Se abbiamo ancora voglia e tempo a disposizione si può fare visita al Giardino Botanico Alpino nei pressi del “Rifugio Viote” distante 5 min. dal parcheggio.

Buona escursione a tutti.

 

Album 2018-19

Album 2017-18

Album 2016-17

Album 2015-16

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok