user_mobilelogo

Data:

Martedì 26 dicembre 2017 (Santo Stefano) 

Enego 

Dislivello:

600 mt. - Durata: h. 4.15  

Ritrovo :

Piazzale Belvedere di Tezze sul Brenta ore 7.50 - Partenza ore 8.00

Birreria ai Trenti - Pove del Grappa ore 8.15                                                                                                         

Referenti:

Luciano Magrin (cel. 338.7689438) e Giuseppe Scapin (339.7602193)  


L’abituale escursione con pranzo di Santo Stefano quest’anno avrà come destinazione Enego.
Si parte da quota m. 200 in loc. Piovega di Sotto (ben conosciuta vista la presenza della Birreria Cornale) prendendo la pista ciclabile che corre lungo la destra del Brenta. Dopo circa 40 minuti di cammino su terreno pressochè pianeggiante un evidente cartello indica l’inizio del sent. CAI sv. 868, che poche carte topografiche di uso comune evidenziano. Trattasi di una vecchia mulattiera, ormai dismessa, che intersecando per ben 6 volte la SP 76 (che sale dalla Valsugana all’Altopiano) raggiunge Fosse di Mezzo, dove all’altezza del Capitello “Trionfo in Maria” (m. 570 – 1 ora dall’inizio del sentiero) si prende a destra la citata Strada Provinciale. Dopo qualche centinaio di metri la si abbandona per seguire la rotabile che scende leggermente a destra (Via Coldarco di Sotto), percorsa la stessa per circa 1 km., un cartello ci indica la rotabile bianca a sinistra per il Forte Coldarco, che raggiungeremo in circa altri 30 minuti. La visita del Forte (m. 593 - sostanzialmente una galleria dove è necessaria la pila) richiede una decina di minuti, dopo di che un erto sentierino di fianco al Forte permette di raggiungere la sovrastante loc. Cappello (m. 620), dove una strada asfaltata (Via Roma) permette di ritornare nella Strada Provinciale all’altezza del 16° tornante (m. 705). Seguendo la stessa per qualche centinaio di metri si raggiunge il distributore con insegna Move a fianco del quale si rientra sul sent. sv. 868. Una breve erta salita e siamo fra le case di Enego in loc. Croce Rossa, da dove, prendendo a sinistra in leggera discesa, si arriva in pochi minuti alla Trattoria da Lao (m. 765 ca. - complessivamente circa 40 minuti dal Forte), dove è previsto il pranzo (concordato primo, secondo e contorni, dolce, vino ed acqua e caffè per 20 euro).
Per il ritorno si attraversa il centro di Enego (Piazze del Popolo e San Marco) in direzione del cimitero; all’altezza della vecchia chiesa di Sant’Antonio si gira a sinistra e dietro la stessa inizia il sent. CAI sv. 791B. Questo dopo 45 minuti si innesta al Capitello dei Meneghini (Sant’Antonio – m. 530 ca.) sulla mulattiera sv. 791, che in ulteriori 40 minuti permette di raggiungere il luogo di partenza dove abbiamo lasciato le auto.

In considerazione della stagione dell’escursione è opportuno fare alcune considerazioni: le precipitazioni sono talvolta nevose anche a quote relativamente basse, la zona è per buona parte in ombra in particolare al mattino con conseguenti basse temperature. Di conseguenza potrebbe essere necessario apportare delle modifiche all’itinerario. Modifiche che si possono sostanzialmente riassumere nelle seguenti due varianti:
- Variante A: si potrebbe raggiungere il Capitello “Trionfo in Maria” anzichè per la pista ciclabile e il sent. sv. 868, percorrendo il sent. 791 anche in salita e fino all’attraversamento di Fosse di Mezzo e poi seguire la SP 76 fino al Capitello, il tratto in ombra viene così più che dimezzato ed i tempi ed i dislivelli rimangono nel complesso invariati;
- Variante B: non effettuare la digressione per il Forte Coldarco salendo direttamente dal Capitello “Trionfo di Maria” al centro di Enego per il sent. sv. 868, in tal modo si risparmiano 45 minuti e circa 50 mt. di dislivello.
Una decisione potrà comunque essere presa solo il giorno precedente all’escursione.

 

 

Album 2018-19

Album 2017-18

Album 2016-17

Album 2015-16

Su questo sito usiamo cookie . Navigando accetti! Ok